Dentifricio: 18 modi alternativi per utilizzarlo

Ci sono cose che tutti abbiamo in casa ma che usiamo solo per un unico scopo. In realtà, alcuni oggetti sono molto più utili di quanto peniamo. Uno di questi è ad esempio il dentifricio. Questa pasta bianca, con l’ausilio di uno spazzolino, ci permette di avere dei denti sempre puliti e un alito profumato e gradevole. Il dentifricio non è come tutti possono pensare, un prodotto moderno. Anzi, ha radici molto lontane nella storia. Alcuni storici hanno rivelato che si fa riferimento a questa pasta biancastra in un manoscritto proveniente dall’Egitto che risale al IV secolo d. C. Come lo intendiamo noi però, è apparso solo nel XIX secolo. I primi tipi erano in polvere, poi diventarono pastosi. Grazie alle sue proprietà, il dentifricio non è utile solo ai nostri denti, a mantenerli bianchi e in salute. Si può utilizzare anche per molto altro ancora. Oggi proveremo a suggerirvi come utilizzare il dentifricio per i più comuni usi domestici o per alcuni trattamenti di bellezza. Sicuramente rimarrete sorpresi dalla sua versatilità e inizierete immediatamente a sperimentarne l’efficacia usandolo per uno di queste cose.

1. Argento macchiato: col tempo, l’argenteria perde quel colore vivo originario. Chiaramente, è nostro dovere, perché l’argento resti splendente, prendercene cura. In commercio ci sono diversi prodotti creati per la pulizia di oggetti di questo tipo. A volte però, si rischia di fare danni. Alcuni agenti chimici possono danneggiare l’argento. Per questo è meglio optare per un tipo di pulizia meno aggressiva. Il dentifricio può fare proprio al caso vostro. Sarà sufficiente strofinarlo delicatamente sulla macchia dell’oggetto in argento e vedrete che il suo aspetto ritornerà ad avere lo splendore di un tempo.
2. Fari delle auto: di tanto in tanto, vanno puliti anche i fari della nostra auto. A volte, piogge o temperature molto alte possono provocare brutti aloni. Non temete, non sarete costretti a spendere decine di euro dal carrozziere o dal meccanico. Potrete usare, ancora una volta, il vostro dentifricio. Vi basterà spalmare una piccola quantità su una spugna e strofinare un po’ per eliminare tutto lo sporco e i fastidiosi aloni. Finalmente avrete fari completamenti messi a nuovo.

3. Ripulire i tasti di un vecchio pianoforte: se amate suonare questo strumento (o semplicemente ne avete ereditato uno, ma vi piace come oggetto d’arredamento) dovreste prendervene molto cura per evitare che si sciupi. I tasti di questo strumento, nel tempo, tendono ad ingiallirsi e a diventare appiccicosi se non vengono puliti periodicamente. Utile per tale scopo, è il dentifricio. Usandolo avrete tasti bianchi e perfettamente puliti.

4. Pulire le scarpe: chi non ha un paio di scarpe da ginnastica? Sicuramente avrete notate che sono le scarpe più comode che avete, ma anche quelle che tendono a sporcarsi con maggiore facilità. Con uno spazzolino vecchio e una buona d’ose di dentifricio, potrete sbiancarle la gomma delle vostre scarpe rendendole più belle e pulite in pochi minuti e soprattutto a costo zero.

5. Occhialini da nuoto appannati: chi pratica nuoto, sa benissimo che gli occhialini, speso e volentieri, si macchino diventando opachi. È davvero molto fastidiosi portarli così. La vista è notevolmente compromessa. Il dentifricio può esservi di grande aiuto per eliminare questo problema sul nascere: semplicemente sfregando le lenti con del dentifricio e un vecchio spazzolino, potrete riavere degli occhiali perfettamente puliti.

6. Macchie sul tavolo lasciate dai bicchieri: il dentifricio sarà il vostro miglior alleato contro diversi tipi di macchie, anche contro le macchie lasciate dai bicchieri sul tavolo di legno o di vetro.

7. Macchie di inchiostro sulla maglietta: capita spesso che la penna scoppi quando ce l’abbiamo in borsa o in tasca. Chiaramente, ogni volta, l’inchiostro sporca tutto quello che trova sul suo cammino. Le casalinghe sanno bene quanto sia dura eliminare queste macchie, soprattutto dai tessuti. Non è il caso di sprecare soldi portando gli induPotrete evitare di buttare tutto, usando semplicemente il dentifricio che avete. Lo applicate sulla macchia e lo lasciate agire tutta la notte. Vi basterà lavare normalmente il capo per eliminare tutte le macchie.
8. Macchie dovute alla tinta: può capitare di macchiare l’asciugamano facendo la tinta per capelli. Il dentifricio a quanto pare, riesce ad eliminare anche questo tipo di macchie. Soprattutto, se avete a che fare con una tinta rossa.

9. Punture: d’estate le zanzare non saranno più il vostro incubo ricorrente. Potrete finalmente dormire sonni tranquilli, perché se vi pungono il dolore, il rossore e il prurito conseguente alla puntura, può essere azzerato semplicemente applicando un po’ di dentifricio.

10. Brufoli: avete mai provato a metterne un po’ sui brufoli? A quanto pare, il dentifricio è capace di attenuare il loro rossore e accelerare il processo di maturazione.
11. Ferro da stiro: col tempo, il ferro da stiro può macchiarsi sul fondo per via delle alte temperature. Con un po’ di dentifricio, il ferro può tornare a risplendere. Basta spalmarlo e sfregare con uno strofinaccio o una spugnetta.

12. Macchie sul cellulare: anche i nostri amati smartphone possono macchiarsi. Facendo molta attenzione e applicando il dentifricio su una salviettina, potrete tornare ad avere uno schermo splendente.

13. Scarpe: con il dentifricio non solo riuscirete a pulirle ma ridonerete loro un profumo più gradevole, anche meglio di quello che avevano quando erano nuove!

14. Macchie sulla moquette: è il tipo di pavimento più difficile da pulire. Col dentifricio sarà un gioco da ragazzi!

15. Macchie di smalto: l’acetone ha un odore molto forte. Per evitare di usarlo, potrete eliminare lo smalto con una salviettina e con il dentifricio che preferite.

16. Mani sporche: in mancanza del sapone, potreste usare la pasta dentifricia per lavarvi le mani. Le avrete ben deterse.

17. Cattivo odore nei thermos: è ovvio che usandoli spesso, i thermos creino al loro interno una patina scusa e dall’odore cattivo. Per pulirli a fondo, possiamo utilizzare dell’acqua calda e un po’ di dentifricio. Il cattivo odore svanirà e terrete lontani i batteri.

18. CD che saltano: c’è chi ama sentire la musica dal cd originale. A volte però, la traccia audio va ad intermittenza. Quando il CD salta o è sporco, vi basterà usare un po’ di dentifricio per risolvere il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *