Papa Francesco chiude la Porta Santa del Giubileo della misericordia

papaA quasi un anno dall’apertura della Porta Santa, 8 dicembre 2015, Papa Francesco, dopo la sua personale preghiera silenziosa, ha tirato le ante e ha chiuso i pesanti battenti della Porta Santa di San Pietro, ultima chiusura per il Giubileo della misericordia

Questo Giubileo pare sia stato caratterizzato da un progressivo avvicinamento, numerose testimonianze certificano l’intensificazione delle confessione. “Quest’Anno della misericordia ci ha invitato a riscoprire il centro, a ritornare all’essenziale”, ha detto il Papa.

Inoltre, a finire è l’Anno Santo, ma non la misericordia, ci ricorda il Papa con la lettera apostolica ‘Misericordia ed misera’ che verrà pubblicata lunedì 21 novembre 2016 con essa.

“Riscoprire il volto giovane e bello della Chiesa, che risplende quando è accogliente, libera, fedele, povera nei mezzi e ricca nell’amore, missionaria. La misericordia, portandoci al cuore del Vangelo, ci esorta anche a rinunciare ad abitudini e consuetudini che possono ostacolare il servizio al regno di Dio; a trovare il nostro orientamento solo nella perenne e umile regalità di Gesù, non nell’adeguamento alle precarie regalità e ai mutevoli poteri di ogni epoca” ha spiegato, infine, Papa Francesco.

Il presidente della Repubblica, Mattarella e il premier Matteo Renzi erano presenti alla guida della delegazione ufficiale dell’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *