Occidentali’s Karma: i significati nascosti e i mille dibattiti!

“Occidentali’s Karma” è un singolo del cantante italiano Francesco Gabbani. Con questa canzone egli è riuscito a vincere l’ultima edizione del festival di Sanremo, sfidandosi contro Fiorella Mannoia (la quale si è classificata al secondo posto con la sua canzone “Che sia benedetta”) ed Ermal Meta (che si è piazzato al terzo posto con la sua canzone “Vietato morire”).

E’ stata per molti una vittoria inaspettata. Per altri invece, una vittoria davvero meritata: questo perché Gabbani ha saputo far divertire il pubblico e la giuria proponendo una canzone molto orecchiabile e dal ritmo coinvolgente.
C’è da dire però che l’apparenza inganna in quanto pur essendo una canzone quasi “sempliciotta” per via del suo sound allegro, in realtà “Occidentali’s Karma” è una canzone ricca di significati.

Per esempio, nel testo della canzone vengono fatti numerosi riferimenti filosofici e giochi di parole.
C’è una costante indagine inerente alle abitudini quotidiane dell’uomo che spesso sono in bilico tra l’essere e l’apparire.

Gabbani dunque vuole spiegare i ritmi della società occidentale, sottolineando il contrasto con la filosofia orientale, per esempio arricchendo il testo di allusioni verso Buddha.
Allo stesso tempo egli fa riferimento al patrimonio occidentale (come il “panta rei”, aforisma del filosofo Eraclito che significa “tutto scorre”).

Per molti questa è la canzone della “scimmia nuda che balla”. Ma a cosa fa riferimento questa figura?
La “scimmia nuda” rappresentata sul palcoscenico durante la performance del cantante è quella descritta dal zoologo Desmond Morris in uno dei suoi saggi inerenti all’evoluzione dell’uomo e dei suoi comportamenti.

Ecco il testo completo della canzone: 
Essere o dover essere
Il dubbio amletico
Contemporaneo come l’uomo del neolitico
Nella tua gabbia 2×3 mettiti comodo
Intellettuali nei caffè
Internettologi
Soci onorari al gruppo dei selfisti anonimi
L’intelligenza è démodé
Risposte facili
Dilemmi inutili

AAA cercasi (cerca sì)
Storie dal gran finale
Sperasi (spera sì)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain

(Ritornello)
Lezioni di Nirvana
C’è il Buddha in fila indiana
Per tutti un’ora d’aria, di gloria
La folla grida un mantra
L’evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma
Occidentali’s Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma

Piovono gocce di Chanel
Su corpi asettici
Mettiti in salvo dall’odore dei tuoi simili
Tutti tuttologi col web
Coca dei popoli
Oppio dei poveri
AAA cercasi (cerca sì)
Umanità virtuale
Sex appeal (sex appeal)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain
(Ritornello)
Quando la vita si distrae cadono gli uomini
Occidentali’s Karma
Occidentali’s Karma
La scimmia si rialza
Namasté Alé
(Ritornello)

Son passati quasi tre mesi dalla vittoria di Francesco Gabbani e nonostante ciò, la canzone continua a ricevere un notevole successo. Infatti, è ancora presente in tantissime classifiche radio, ma soprattutto la si sente ovunque: per strada, nei locali ed in tv.

Nonostante questo grande successo però, per alcuni si tratta di una vittoria immeritata in quanto non rispecchia la tradizionale canzone italiana.
Fatto sta che pur avendo subito diverse critiche, “Occidentali’s Karma” ha rivoluzionato il genere del festival di Sanremo. Sarà l’inizio di una svolta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *